Richinvelda

Informazioni sul Gruppo
Zona (3) “TAGLIAMENTO”
Indirizzo: 
Via Colonia - 33095 San Giorgio della Richinvelda PN
Data di costituzione: 
Domenica, 31 Maggio 1970
Soci Alpini: 
132
Soci Aggregati: 
9
Storia del Gruppo

Anno 1969 - 30-11-1969: Gli Alpini di S. Giorgio della Richinvelda si riuniscono in assemblea e fondano il Gruppo. La cerimonia ufficiale è decisa per il maggio 1970.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Anno 1970 - Domenica, 31 maggio 1970, costitu­zione del «Gruppo Richinvelda», con ricevimento in Municipio delle autorità. Si forma un lungo corteo', preceduto dalla fanfara della Julia, che, al monumento ai Caduti depone una corona d'alloro. Ce­lebra la Messa all'aperto il parroco di Rivolto Don Bazzi, già cappellano del Tolmezzo, assistito dal parroco locale. E' benedetto il nuovo Gagliardetto di cui è madrina la vedova dell'Alpino Riccardo China, caduto sul fronte greco-alba­nese. Parlano il Capogruppo Filipuzzi, il Sindaco ed il Prof. Candotti. Il corteo si ricompone e si porta al posto di ristoro alpino dove si consuma il rancio al campo preparato dalle cuci­ne del 73° Fanteria di Arresto di Spilimbergo.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
I° Capitano Giovanni De Bedin, classe 1907, di Domanins di S. Giorgio della Richinvelda. Sergente all. uff. al 7° Alpini, S. Ten. di complemento ed assegnato all’8° Alpini Batt. Gemona dal marzo 1929 fino all’ottobre dello stesso anno. Iscritto all’ANA dal 1929. A seguito richiami vari per istruzione di avanzamento, nominato Tenente con anzianità 1° marzo 1935 ed in seguito Capitano nel marzo 1941. Richiamato nel dicembre 1942 assume il comando di una Compagnia di Complementi del 7° Alpini Batt. Belluno. I° Capitano dal marzo 1953.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Fondatore del Gruppo di Richinvelda è il sergente maggiore Guido Filipuzzi, cl. 1914, del Btg. Gemona, Medaglia di bronzo:
«Durante un attacco di sorpresa di carri armati postava prontamente le armi riuscendo ad immobilizzarne uno. Ferito, rifiutava di essere accompagnato in luogo di cura, ed incitando i suoi dipendenti alla lotta rimaneva sul posto fino a quando l’avversario veniva respinto».
- Nowo Potialonka (Russia), 19 gennaio 1943.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Richinvelda ricorda un altro decorato: Colonello Antonio Alpino, da Pozzo, cl. 1920, dell’8° Regg. Alpini Btg. Gemona, Croce di guerra V. M.:
«Capo arma di mortai d’assalto, in posizione soggetta ad intenso fuoco, calmo e sprezzante del pericolo dirigeva il tiro. Successivamente benché violentemente contrabattuto da mortai, che infliggevano sensibili perdite, durava nella azione di comando animatrice, fino a quando, mortalmente colpito, cadeva da valoroso».
- Fiume Osuni. - Fronte greco, 9 dicembre 1940.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Anno 1972 - Nel febbraio 1972, a S. Giorgio della Richinvelda è Capogruppo Giovanni Sedran, classe 1899, recluta all’VIII° Alpini nel 1917. Durante la ritirata di Caporetto passa al Battaglione Marcantour del 1° Alpini. E’ fatto prigioniero a Pradis nel novembre 1917 e va, a piedi fino a Villaco. Resta nel campo di prigionia di Mathausen, poi ad una compagnia di lavoro in Bessarabia, Romania, a Cernauti. Nella primavera del 1918 è in Polonia; nel settembre 1918 si forma la compagnia di lavoro per Vittorio Veneto. Passando per S. Giorgio della Richinvelda, il 22 settembre, Sedran salta dal treno e va a casa, a Pozzo, frazione di S. Giorgio. Dopo il 4 Novembre si presenta all’8°; si congeda sergente nel 1920. Nel 1921 si trasferisce a Trieste e nel 1922 si iscrive all’A.N.A. Nel 1934 tenta di andare in Africa volontario; è invece inviato in Spagna, nel 1937, dove è ferito. Rientra in Italia nel 1939, sergente maggiore. Nel 1940 fa periodi di addestramento al Val Tagliamento, a Chiusaforte ed è promosso sottotenente. Va quindi a Nalogu e poi in Albania, sempre col Val Tagliamento, quindi in Grecia, fino al luglio 1942, poi in Vai d’Aosta e in Francia. Il 12 settembre 1943 è in Val Ferra, ove avviene lo scioglimento. Prende contatto con Specogna, Muratti, De Gregoris ecc., entra nella Brigata Osoppo. Dal 1971 è Penna Bianca, maggiore; è cavaliere di Vittorio Veneto; ha avuto due Medaglie di Bronzo in Grecia, due Medaglie al V.M. in Spagna, cinque Croci di guerra al merito.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Nell'Assemblea di fine dicembre 2016 è stato deciso che il Gruppo d'ora in avanti si chiamerà "Richinvelda" 

Organigramma
Capogruppo: 
Zavagno Mauro
Vice Capogruppo: 
Tesan Claudio
-Cominotto Livio
Segretario/Tesoriere: 
Sedran Claudio

News, Eventi e Cronache del Gruppo

INAUGURAZIONE DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEL MURO DI CINTA DELLA CANONICA DI S.GIORGIO DELLA RICHINVELDA.
Programma:-Aggiunto foto-
Domenica 16 ottobre
Ore 10.45 Ritrovo esterno chiesa di San Giorgio
Ore 11.00 Santa Messa
A seguire - Corteo - Inaugurazione lavori - Rinfresco 

PROGRAMMA:-Aggiunto le foto-
Ore 10.30 Ritrovo presso la Sede del Gruppo
Ore 11.00 Alzabandiera-Deposizione di cesto floreale al Cippo
a seguire:
Sfilata fino alla zona artigianale
Allocuzioni ufficiali
Benedizione e inaugurazione della "Via Truppe Alpine" 
Rinfresco 

San Giorgio della Richinvelda - 03 novembre 2012 - PROGRAMMA Aggiunto le foto
Dalle 19,15 - S.Messa presso la Parrochiale - A seguire: Deposizione Corona d'alloro presso il Monumento ai Caduti
Nell'Auditorium Comunale: 

Autorità e volontari Alpini davanti alla chiesa di Cosa per ricordare l’orgoglio

Programmata come semplice incontro conviviale, si è trasformata in una vera giornata alpina, con grande partecipazione e densa di significati. La località di “COSA”, frazione di San Giorgio della Richinvelda, ha degnamente accolto, domenica 20 febbraio 2010, i convenuti nella chiesa parrocchiale, nella quale Don Giovanni Cuccarolo, durante la celebrazione della S. Messa, ha messo in evidenza l’analogia tra il contenuto del Vangelo domenicale con il lavoro svolto dagli Alpini, i quali realizzano continuamente con le loro opere il concetto di perdono.

Associazione Alpini Pordenone - Vial Grande 5 C.P.62 - Pordenone - Cod.Fisc.80010820936 Tel.0434 538190 Fax.0434 539696